Acquista Online Prodotti Tipici Valdiverdura

ARANCE DI RIBERA - Arance DOP di Ribera Online da 0,70€/kg

arance di ribera dop bio

 L'arancia di Ribera DOP, molto croccante e dal gusto gradevolissimo, è un'arancia a polpa bionda, del gruppo Navel, completamente priva di semi e dalla buccia facilmente staccabile dalla polpa, con un alto contenuto vitaminico (C, A, B, PP), sali minerali e zuccheri. L'arancia di Ribera, si riconosce soprattutto per la sua dolcezza, e racchiude in se, tutto il calore del sole e del clima mite della Sicilia.

 Il lungo percorso del riconoscimento dop delle Arance di Ribera parte dall'Ottocento che segna l'inizio dell'agrumicoltura nelle vallate riberesi, ma documentazioni storiche testimoniano l'introduzione prima del brasiliano e poi del Washington Navel intorno al 1930, con la simultanea e graduale sostituzione delle vecchie varietà acide e con molti semi.

 Nel decennio successivo, attraverso l'introduzione di tecniche di coltivazione innovative e la specializzazione colturale si pervenne ad uno standard qualitativo eccellente tale da promuovere e incoraggiare nuove iniziative e investimenti in un settore che decollerà in modo esponenziale. Il 1994 è l'anno della nascita del Consorzio di Tutela, con la funzione non soltanto di salvaguardare e dare impulso alla commercializzazione dell'arancia di Ribera, ma anche di valorizzare il marchio commerciale Riberella, da allora sinonimo di garanzia e qualità nel pieno rispetto della natura.

 A corollario del grande impegno profuso negli anni dal Consorzio e dagli agrumicoltori, l’arancia di Ribera ha avuto dall’Unione europea il riconoscimento della Denominazione d’origine protetta (Dop), formalizzato e pubblicato, in data 04/02/2011 nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Euripea con il Regolamento  n°95/2011. Tale riconoscimento le consente di far parte a pieno titolo dei prodotti tutelati a livello nazionale e comunitario e di poter beneficiare delle politiche per la promozione e la comunicazione dei marchi di qualita’. 

arance di ribera dop

A tutela dell'arancia di Ribera D.O.P. è preposto il Consorzio di Tutela della "Arancia Ribera di Sicilia", con compiti molteplici, al fine di salvaguardarne l'origine, le caratteristiche organolettiche e la sua unicità, determinate dalla composizone e natura del terreno, dalla disponibilità di acque molto dolci e dal clima mite. Il Consorzio si prefigge, tral'altro, a farsi promotore di iniziative rivolte a favorire, sia nei mercati nazionali che in quelli esteri, la commercializzazione ed il consumo; promuovere, inoltre, forme associative finalizzate a garantire un accrescimento della competitività e redditività attraverso una più razionale e accorta politica di marketing.

 Dati statistici testimoniano l'esistenza di 4000 aziende agrumicole, ed un territorio vocato alla coltivazione degli agrumi di circa 6000 ettari, per il 90% coltivati a Brasiliano e Washington navel; 150 milioni sono i chili di arance prodotti, per una Plv (Produzione lorda vendibile) di 40 milioni di euro.

La zona di produzione comprende le aree della Provincia di Agrigento ricadenti nei Comuni di Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Ribera, Sciacca, Siculiana e Villafranca Sicula e della Provincia di Palermo nel comune di Chiusa Sclafani.

 La produzione delle arance di Ribera inizia intorno alla prima decade di novembre con la varietà Navelina, la più precoce, e prosegue, a partire dal mese di dicembre fino a fine Maggio, con le varietà Brasiliano e Washington Navel.

 Come da disciplinare, la denominazione d'Origine Protetta "Arancia di Ribera" è riservata alle produzioni derivanti dalle seguenti varietà:

 - Brasiliano con i cloni: Brasiliano comune, Brasiliano risanato;

- Washington Navel, Washington navel comune, Washington Navel risanato, Washington Navel 3033;

- Navelina con i cloni: Navelina comune, Navelina risanata e Navelina ISA 315.

 Le Arance di Ribera sono regolamentate, per quanto attiene la commercializzazione, dal Disciplinare che fissa i limiti e le regole che si devono seguire rigidamente, dal momento della coltivazione sino alla raccolta, al confezionamento e alla vendita.

Tra le aziende riconosciute e titolate alla commercializzazione delle arance di Ribera Dop, merita particolare attenzione l'ASSOCIAZIONE VAL DI VERDURA, molto qualificata e affermata nel settore agrumicolo, poichè costituita da un insieme di associati, storicamente e professionalmente vocati per la coltivazione delle arance, che hanno anche saputo creare un marchio di grande prestigio attraverso proposte commerciali di nicchia che fanno riferimento ai prodotti tipici regionali e quindi alle arance di Ribera Dop, alle pere coscia di Ribera, all'olio Valdiverdura e alle susine bianche di Monreale.

 L' associazione ha sede amministrativa in via Platania n.10 e sede operativa in C.da Castellana dove dispone di un moderno e attrezzatissimo centro di confezionamento e di personale addetto alla raccolta e al confezionamento di grande esperienza e professionalità. La distribuzione delle arance viene effettuata attraverso tre canali diversi:

 a) vendita diretta online con utilizzo di cassette di legno da 16kg. o 23 kg.;

b) vendita all'ingrosso ad una piattaforma (discount, venditori ambulanti, fruttivendoli). Vengono utilizzati cartoni ad uno strato o più, marchiati Riberella, Valdiverdura, Arancia di Ribera Dop o Generico;

c) vendita in c/commissione attraverso i mercati nazionali; anche in questo caso la merce viene distribuita secondo le confezioni previste in b. 

SIGNIFICATO DELLA DOP

arancia dop di ribera

Il territorio italiano è ricco di prodotti che tutto il mondo ammira, e che purtroppo qualche personaggio senza scrupolo tenta, in malo modo, di copiare, per poi spacciare come originale a un prezzo più basso nelle grandi città.

Proprio per cercare di arginare le continue truffe, che si sono spesso verificate ai danni dei consumatori, si sono decise di creare delle denominazioni che potessero certificare la bontà dei prodotti in questione, una di queste è la “Denominazione di origine protetta”, meglio conosciuta con la sigla “DOP”.

La “DOP” è una delle denominazioni più importanti, perchè non attesta solo la bontà del prodotto, ma anche che lo stesso sia originario di una zona ben specifica, e che quindi non possa essere prodotta in altri paesi, o addirittura nazioni; questo fattore è importante nel dare al prodotto le caratteristiche organolettiche, e qualificative, che l’hanno reso così gradito ai consumatori. Per esempio nel caso delle famose
Arance di Ribera, il marchio “DOP” attesta che il prodotto è originario della zona di Ribera.

Nel caso delle arance di Ribera sono gli aspetti tipici del luogo, che rendono possibile offrire un prodotto di questa qualità; alcuni dei fattori che sono presi in esame sono per esempio il clima, il terreno della zona e le sue caratteristiche, e le tecniche di produzione impiegate, che a volte possono essere le stesse impiegate ormai da secoli.

Un altro fattore che è considerato importante per l’inserimento di un prodotto nell’elenco di quelli “DOP”, è che tutte le fasi della lavorazione del prodotto, nel caso delle arance di Ribera DOP, la raccolta, e le eventuali lavorazioni atte a mettere sul mercato il prodotto, siano eseguite nella zona originaria di produzione, e questo per rendere possibile che gli eventuali procedimenti produttivi, siano effettuati su un prodotto che abbia ancora tutte le caratteristiche del prodotto fresco.

Ovviamente sono previsti molti controlli, da parte delle stesse aziende produttrici, e degli organi competenti, per accertare che tutte le procedure utilizzate, siano conformi alle disciplinari di produzione richieste dalla certificazione “DOP”.